Chez Mary

  • facebook
Ti trovi in: Home » Estetica corpo » L'estetica del corpo nella storia
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

L'estetica del corpo nella storia

ETA' ANTICA

EgiziGli Egizi importavano dall'Oriente oli essenziali e minerali utili alla produzione di unguenti e profumi già 3500 anni prima di Cristo.
I sacerdoti confezionavano e conservavano, in vasi di alabastro, timo, origano, mirra, incenso, lavanda, oli di sesamo, di oliva e di mandorle. Questi prodotti, la cui funzione primaria era nella mummificazione, venivano usati anche per massaggiare il corpo dei vivi dopo il bagno e per preservarlo dagli sgradevoli effetti della sudorazione.
L'uso di questi unguenti fu poi adottato anche da altri popoli del Mediterraneo. Anche la cosmesi ebbe grande diffusione in Egitto, tra uomini e donne: l'antimonio fu la materia prima per il bistro (kohol) per far risaltare gli occhi sottolineando ciglia e sopracciglia e l'henné fu usato per dipingere le unghie di mani e piedi. Anche gli antichi Mesopotamici , uomini e donne, usavano bistro, belletti e capelli posticci mentre molto sobri furono i costumi degli Ebrei che usavano oli ed unguenti profumati ma non cosmetici.

Chiedi informazioni Stampa la pagina